FOLLOW US

SEARCH SITE BY TYPING (ESC TO CLOSE)

Wedding Planner
(+39) 3383560073it
en

Skip to Content

Category Archives: fiori e allestimenti

Villa Cimbrone: matrimonio da sogno.

Villa Cimbrone infinity terrace

Villa Cimbrone  a Ravello

Villa Cimbrone : nata sul promontorio Cimbronium, sul quale sorgeva una villa romana  prima e un casale poi, solo agli inizi del 1900 trova un acquirente che decide di ridisegnarla e trasformarla . Lord Grimthorpe si fece aiutare dal ravellese Nicola Mansi e , per 15 anni, si dedicò alla ristrutturazione dell’edificio in stile eclettico , ovvero in una commistione di stili che hanno dato vita al bellissimo palazzo che ammiriamo attualmente e alle altre costruzioni presenti nel verde.

 

I giardini di Villa Cimbrone

La bellezza  di Villa Cimbrone è amplificata dal magnifico giardino, una mediazione fra lo stile inglese e quello del giardino all’italiana. Fu ridisegnato  e arricchito di sculture e costruzioni, dallo stile neoclassico al gotico, all’arabo. Ma visitiamo ogni zona della Villa con attenzione.

villa Cimbrone Ravello

giardino delle due fontane

 

 

Matrimonio a Ravello

Chi sceglie Villa Cimbrone per il suo matrimonio, è innamorato di Ravello. E come dargli torto? L’elegante borgo è la “corona d’alloro” della costiera : la guarda dall’alto, affacciata sul mare e immersa nel verde di un paesaggio ricco di storia e bellezza. Se vuoi ulteriori info sulle bellezze di Ravello https://www.ravello.it/monumenti-arte-bellezze-naturali.htm

Alla Villa si arriva da una stradina pedonale  anch’essa piena di scorci pittoreschi. Si viene accolti dal portale in legno, oltrepassato il quale si viene proiettati in un mondo senza tempo. A questo punto si può decidere di percorrere tutto il viale dell’ Immenso fino alla fine, ed andare direttamente alla Terrazza dell’ Infinito, il famosissimo Belvedere, o guardarsi intorno alla scoperta di tanti suggestivi angoli funzionali al matrimonio. Vediamoli tutti.

 

I giardini delle  4 danzatrici  e delle due fontane o delle due o.

Questi curatissimi giardini possono accogliere gli ospiti del tuo matrimonio  con un buon  aperitivo di benvenuto con drinks e canapés , un’ottima cena di 4 portate  ed un divertente dopocena.  Sono spaziosi, ospitano fino a 150 persone, e sono una soluzione per cena all’aperto molto vantaggiosa. Possibile installare anche un dance floor per ballare, chiaramente fino a mezzanotte. Per il momento del taglio torta, sono permessi anche fuochi tipo fontane fredde.

giardino delle 4 danzatrici

 

 

 

 

La terrazza del Belvedere o terrazza dell’Infinito

“Mi fu chiesto da una rivista americana quale era il luogo più bello che io avessi mai visto in tutti i miei viaggi, e io ho risposto: il panorama del belvedere di villa Cimbrone in un luminoso giorno d’inverno, quando il cielo e il mare sono così vividamente azzurri che non è possibile distinguerli l’uno dall’altro.”

Gore Vidal

Anche questo luogo, famoso nel mondo e fotografatissimo, può ospitare l’aperitivo . La capacità massima  è però  di 110 persone. Sulla panoramicissima terrazza si può pensare anche a servire la cena, se il matrimonio è un matrimonio intimo ( max 24 posti).

il chiostro villa Cimbrone

Chiostro di Villa Cimbrone

 

La cripta e il chiostro

Per una cena al coperto, ma sempre affacciati sul panorama, la Cripta di Villa Cimbrone è il luogo deputato. Accoglie 150 persone ed è un ambiente molto scenografico e suggestivo.

La cripta, voluta  da  Lord Grimthorpe, è stata realizzata seguendo il modello del cellarium dei monaci di Fountains Abbey, un monastero Cistercense vicino Malton, Inghilterra, dove Grimthorpe nacque.

E’ un luogo magico, dall’architettura  in stile neogotico con imponenti pilastri ottagonali che sorreggono  volte a crociera ad arco acuto.

Alla cripta si accede attraverso il Chiostro, proprio di fronte alla biglietteria. Ha una magnifica copertura al centro, e le sue  mura  sono riccamente ornamentate con bassorilievi importati e terracotta antica, fra cui una tegola del famoso Luca Della Robbia.

 

Il rito : la tea room

A dispetto del nome, la Tea room di Villa Cimbrone non è una stanza, ma un bellissimo giardino adibito alla celebrazione del rito del matrimonio. Ti dico subito che si può celebrare solo il rito simbolico, senza valenza nè religiosa nè civile, oppure rito ebraico o rito protestante.

Si accede alla tea room attraverso il Terrazzo delle rose, con oltre 500 specie diverse, una meridiana solare e tanti esemplari di alberi esotici e antichi.

La tea room, comprende un gazebo in stile moresco, quattro colonne dell’era Romana, e alcune sculture meravigliose.

 

 

 

Altre bellezze di Villa Cimbrone

Nel parco ci sono tante statue  neoclassiche, come ad esempio nel loggiato in stile dorico del tempio di Cerere.  Attraverso un  sentiero laterale  si arriva poi  al poggio di Mercurio, quindi, proseguendo la discesa, si percorre un piccolo viale di cipressi e si raggiunge il tempietto di Bacco, dove oggi riposano le spoglie di Lord Grimthorpe. Verso il bosco si incontra la grotta di Eva, con al centro una splendida scultura in marmo , datata 1700.

Villa Cimbrone è aperta al pubblico per le visite, ma, in caso di matrimonio, le zone interessate saranno chiuse al pubblico. Per questo è prevista una rental fee per l’esclusivo uso di alcune zone.

Villa Cimbrone Tea room

tea room

 

Cosa ne penso

E cosa dovrei pensare? Se un po’ mi conosci sai che sono innamorata del luogo, dell’architettura, dei giardini. Dalle mie foto ti accorgerai che alcuni dettagli mi hanno

letteralmente rapita. La conoscevo da visitartice in tempi in cui non svolgevo  questa professione, quindi l’ho vista , la prima volta, da turista.

Quando ho fatto la site inspection per un matrimonio, invece, l’ho vista con altri occhi, con una visione diversa, con gli occhi della wedding planner.

L’ho vista trasformata come nei progetti di allestimento, sia con il tavolo imperiale in giardino, sia con i tavoli tondi in cripta.

Tu la puoi vedere nelle foto con gli allestimenti realizzati.

 

chiostro villa Cimbrone

L’ho vista con l’occhio dell’organizzatrice, ne ho valutato spazi e condizioni, ma anche con l’occhio della coppia che la sceglie per il proprio matrimonio.

E allora si fantastica e si sogna, perchè non sei in un normale luogo deputato ai ricevimenti per matrimonio. Sei nel posto top!

E’ vero che ci sono dei costi diversi da altre locations, ma è il posto che è diverso da tutti gli altri.

 

Hotel Villa Cimbrone

Quindi, se il tuo sogno è quello di sposarti in un posto unico al mondo e ne hai la possibilità, sposarsi a Villa Cimbrone non deve restare un sogno, ma deve realizzarsi per te.

Se vuoi maggiori informazioni, contattami e sarò felice di aiutarti.

Ho già realizzato due matrimoni in Villa, come puoi vedere dalle foto, e ne ho uno in programma per il prossimo anno.

Sarebbe bellissimo organizzare anche il tuo .

Sarò a disposizione anche per altri quesiti sulla scelta delle locations per matrimonio. https://www.melinamirenghi.it/2020/03/12/come-scegliere-la-location-per-il-matrimonio/

villa Cimbrone

 

Tea room villa Cimbrone

Villa Cimbrone

READ MORE

Wedding fra le nuvole in un paesaggio anticonvenzionale.

 

A LOVE STORY ABOVE THE CLOUDS

Mai nessun titolo fu più adatto alla storia che inizio a raccontarvi  questo boho wedding fra le nuvole.
Una storia che ha visto due giovani innamorati scambiarsi promesse di amore eterno proprio fra le nuvole! Comincio a mostrarvi qualche foto del luogo che ha ospitato questo elopement wedding .
Il rifugio di Santa Maria ai Monti si trova su un pianoro dei Monti Lattari, ad oltre mille metri di altitudine. Su una terrazza naturale affacciata su golfo di Salerno, è collocato il piccolo altare con la statua della Madonna ed una campana.
Da qui lo sguardo domina dall’alto gli abitati di Scala, Ravello e Maiori. Di fronte sulla sinistra si snoda l’intera cresta montana che va da Capodorso a Sant’Angelo di Cava. In lontananza si scorgono i Picentini, i Monti Alburni, e quindi la costa cilentana sino a punta Licosa con le alture retrostanti.
Costiera amalfitana, dunque, ma non la “solita” costiera.
Dall’alto la vista del mare si confonde con quella del cielo,e, specialmente all’alba e alle prime luci della sera, le case di Scala, Maiori e Ravello, disegnano un suggestivo presepe.
Qui Fabio e Manon, in una bella giornata di settembre , hanno voluto celebrare il proprio amore con un rito simbolico fra le rocce.
colazione all'alba wedding in amalficoast

FOTO ENRICO CAPUANO

Sposi felici

FOTO ENRICO CAPUANO

Sposi in campagna con gregge

FOTO ENRICO CAPUANO

GLI SPOSI

Vi presento Fabio e Manon, i protagonisti di questo elopement wedding fra le nuvole
Fabio lavora per una catena di alberghi internazionale come sales manager e Manon lavora nella comunicazione per l’alta moda.
Vivono insieme da un po’ a Dubai e a settembre, per la prima volta, Manon è arrivata in costiera per visitare il paese di origine di Fabio, Scala, proprio vicino a Ravello.
Durante un’ escursione con amici sui monti Lattari, fra Scala ed Agerola, si sono fermati al Rifugio Santa Maria dei Monti e sono rimasti folgorati dalla bellezza del panorama e dal senso di pace e intimità del piazzale con la campana e la madonnina.

Quasi per gioco si sono detti che sarebbe stato uno scenario adatto ad un matrimonio ! I loro amici, presenti alla scena, Aurora e Leo , hanno esclamato :

” Bello allora, sposatevi qui , e noi facciamo da testimoni” .
Da questa ipotesi nata per gioco al realizzare il matrimonio, il passo è stato breve. Sia chiaro, non è stato celebrato un matrimonio nè religioso nè civile, ma un rito simbolico.
I ragazzi hanno voluto sugellare la loro storia d’amore con uno scambio di promesse, con gli amici che hanno condiviso con loro la scoperta di quel luogo incantato, durante una due giorni fatta di spensieratezza, serenità, condivisione, natura e amore…e qualche escursione, partitella di pallone e grigliata ?
…e tante tante foto

FOTO ENRICO CAPUANO

LA SQUADRA

Fabio e Manon contattano in primis  Enrico Capuano, fotografo giovane e brillante della loro zona, Ravello e dintorni ( oltre che escursionista e con grande conoscenza dei luoghi in questione ) che a sua volta ne parla con

Antonio Bonaventura, gestore del Rifugio e con me, Melina Mirenghi , che sono specializzata in matrimoni in costiera  https://www.melinamirenghi.it/portfolio/costiera/
Due giorni per organizzare tutto, prima della loro ripartenza per Dubai.
Si può fare? Certo che si può.
Una chat di gruppo, chiamata ” wedding fra le nuvole” , delle idee messe su Whatsapp ed abbiamo preparato l’evento!
Ci siamo tutti, sposi, testimoni e fornitori.
Che lo spettacolo abbia inizio….e lo spettacolo è stata la natura che ci ha circondati e l’esperienza fantastica che abbiamo condiviso di organizzare questo wedding fra le nuvole.
Inizia tutto la sera prima del rito simbolico con il nostro arrivo. Chi a piedi (gli escursionisti incalliti) chi con auto 4×4, chi col Quod…e finisce con una grigliata e una partitella di pallone ?
Per i più pigri, sappiate che al Rifugio si può arrivare anche con elicottero che parte da ravello e in pochi minuti vi porta a destinazione.
Ma bisogna andare a dormire presto perche’ il primo set che abbiamo deciso di realizzare per questa bella giornata è la colazione sul picco roccioso, all’alba!!!
All’alba ci siamo infatti svegliati, e goduto il nascere del sole e lo spegnersi delle luci di Ravello sotto di noi…
L’aria frizzante di motagna ci ha messo una fame!
Rifugio Santa Maria dei Monti Scala

FOTO ENRICO CAPUANO

sposi nel bosco

FOTO ENRICO CAPUANO

Sposa che corre nel bosco

FOTO ENRICO CAPUANO

L’ABITO PER LA SPOSA

Per l’abito per Manon avevamo un problema: in due giorni sarebbe stato praticamente impossibile averne uno!
Però una delle mie risorse è il problem solving, quindi le rotelline del mio cervello hanno cominciato a girare ed…EUREKA!
Mi sono ricordata che la mia collega Rosanna Vitiello, qualche tempo fa mi aveva mostrato degli abiti da collezione per una mostra che ha realizzato e mi è venuto in mente un preciso abito fra quelli.
Un abito stranamente in lana …un abito da sposa intendo, quindi adattissimo alla situazione montana, reso però civettuolo da una manichetta in pizzo . L’abito è una realizzazione proprio di Rosanna, da un suo modello.
L’ho recuperato, messo a posto, ed è diventato l’abito di Manon.
Lei avrebbe anche potuto indossare altri abiti che aveva con sè, che infatti ha indossato nel corso della giornata, ma , visto che ero riuscita a trovarne uno adatto, abbiamo optato per usare quello per il rito e il servizio fotografico “da matrimonio”.
Per il trucco e parrucco ha voluto fare da sola, voleva essere naturale e non impostata “da sposa” , ed anche per questo abbiamo lasciato le unghie laccate come solitamente le porta, in rosso, vista l’atmosfera assolutamente informale del rito simbolico.
Ai piedi potevamo farle indossare solo delle ballerine, visto il terreno scosceso e volendo farla stare più comoda e sicura possibile.
sposa con bouquet natural

FOTO ENRICO CAPUANO

sposa con bouquet natural style

FOTO ENRICO CAPUANO

Panorama costiera

FOTO ENRICO CAPUANO

IL RITO SIMBOLICO

Poche parole per raccontarvi il momento clou della giornata, la celebrazione del rito simbolico.
La celebrante sono stata io, ma i protagonisti Fabio e Manon con la lettura delle loro promesse ( le sentirete nel video ).
Abbiamo scelto il picco più panoramico del piazzale del Rifugio, proprio accanto alla campana e alla Madonnina.
 Il backdrop  in stile teepee degli indiani d’America, mi sembrava appropriato sullo sfondo roccioso .
Bellissime rose in varie nuances ne decoravano un lato, e abbiamo aggiunto pampas, lunaria e qualche felce, in maniera spontanea.
Il venticello tiepido che ci ha accompagnati, sottolineava il contatto completo con la natura che abbiamo avuto durante questi due giorni.
rito simbolico in costiera

FOTO ENRICO CAPUANO

matrimonio simbolico in costiera

FOTO ENRICO CAPUANO

tipì floreale melina mirenghi wedding planner

FOTO ENRICO CAPUANO

bouquet con eryngium felci rose e lunaria

FOTO ENRICO CAPUANO

GLI ALLESTIMENTI

Un pranzo di nozze molto intimo, per il quale ho allestito un tavolo già esistente al rifugio e le sue panche in legno grezzo e vissuto, che ho reso più comode con dei cuscini, alcuni color terracotta, altri decorati .
Colori scelti: terracotta chiaro e rosa pesco, nei runner e nei fiori.
Dettagli in rame. La brocchetta da Moscow mule torna in vari momenti della giornata, dal pic nic della mattina al brindisi finale. Completa il tutto il set di posate in rame.
Tante rose nei toni scelti per tutto l’allestimento, gerbere arancio, felci bronzo , amaranto sbiancato e bacche colte al momento.
Come contenitori abbiamo scelto le brocchette in terracotta del rifugio.
Il menù, decorato con un motivo di felci come tutta la stationery, elenca pietanze semplici e caratteristiche del territorio.
Dopo il taglio della torta, che abbiamo ambientato in un altro luogo, si è dato via alle danze nell’area illuminata dalle catenarie di luci. Fantastico epilogo per un boho wedding fra le nuvole.
boho wedding

FOTO ENRICO CAPUANO

boho wedding

FOTO ENRICO CAPUANO

allestimento boho chic

FOTO ENRICO CAPUANO

melina mirenghi wedding planner matrimonio in costiera

FOTO ENRICO CAPUANO

Melina Mirenghi wedding planner costiera

FOTO ENRICO CAPUANO

Matrimonio al rifugio Scala

FOTO ENRICO CAPUANO

bicchieri in rame matrimonio

FOTO ENRICO CAPUANO

centrotavola rose Maria Starace

FOTO ENRICO CAPUANO

rifugio santa Maria dei Monti Scala by night

FOTO ENRICO CAPUANO

tavolo boho style melina Mirenghi wp

FOTO ENRICO CAPUANO

IL TAGLIO DELLA TORTA

Last but not least : il taglio della torta.
Anche per questo momento abbiamo scelto il maestoso panorama che dai Monti Lattari dà sulla costiera amalfitana.
Non potevamo rinunciarci, visto che il nostro doveva essere un wedding fra le nuvole.
Manon ha cambiato abito per il pranzo e il taglio della torta per essere completamente a suo agio insieme agli amici e ballare fino a tardi. Fabio ha tolto la giacca. Anche Leo ed Aurora si sono cambiati d’abito.
La torta è stata composta al momento da me con strati di pan di Spagna al limone, crema pasticcera, fichi, frutti di bosco.
Per brindare, le inseparabili caraffe da Moscow mule che ci hanno accompagnato in ogni momento della giornata.
taglio torta anticonvenzionale

FOTO ENRICO CAPUANO

Naked cake con fiori

FOTO ENRICO CAPUANO

Monti Lattari Rifugio santa Maria dei Monti

FOTO ENRICO CAPUANO

IL FILM

Un sogno, la chiave di lettura è proprio questa, quella del sogno :
il sogno ispirato dall’amore dei due protagonisti e da quello di Giovanni De Rosa per la sua terra.
Un matrimonio celebrato in costiera, ma la costiera vista da un altra prospettiva.
Il mare c’è, e non potrebbe essere altrimenti, ma è sullo sfondo.
In primo piano il cielo con la sua immensità e i paesaggi dei monti che sulle costiere si affacciano.
Spero che , prendendovi qualche minuto per guardarlo, vi sentiate anche voi parte di quella bellezza e di quel sogno. Guardate qui il film del bravissimo Giovanni De Rosa e sognate con noi.

CREDITS

A LOVE STORY ABOVE THE CLOUDS:
Fabio e Manon
Elopement wedding in amalficoast
Photo: Enrico Capuano

Fb:

https://www.facebook.com/Fotodautore.it
———
Video: by Giovanni De Rosa
———
Wedding planner: Melina Mirenghi

Fb:

https://www.facebook.com/melinamirenghiwp
———–
Location: Rifugio Santa Maria dei Monti

FB:

https://www.facebook.com/rifugiosantamaria
———
Location manager: consorzio turistico Ravello Sense
https://www.visitravello.com
———–
Bride: Manon Brouant
———
Groom: Fabio Mansi
———
Witness: Aurora Palumbo
———
Witness: Leo Carotenuto
———
Photo assistant: Antonella Somma
———
Video assistant: Giuseppe De Rosa
READ MORE

Matrimonio in costiera : il mio ultimo shooting.

matrimonio in costiera melina mirenghi

FOTO FRANCESCO MANTINO

Un matrimonio in costiere giovane e colorato.

Sentivo la mancanza di un matrimonio in costiera. Quest’anno la primavera è volata, anzi, ci è stata rubata. Però noi wedding planners, anche se impossibilitate a lavorare nel senso classico del termine, non siamo state con le mani in mano. Ognuna di noi aveva un progetto nel cassetto e, alla ripresa delle attività, ci siamo messe in moto per realizzarli. Il mio progetto è stato, come spesso accade, ispirato dal paesaggio e alla location.

READ MORE

La peonia.

La peonia è un fiore bellissimo, con grandissima personalità. Spicca sempre nelle composizioni e nei bouquet, diventandone protagonista, anche quando non è da sola. E’uno dei fiori piu’ diffusi nei matrimoni primaverili, ma anche estivi . Vediamo un po’ da dove viene e qualche sua caratteristica.

READ MORE

Le ortensie.

Un po’ di storia.

Ti piacciono le ortensie? Ortensia è il nome volgare dell’hydrangea, una pianta arbustiva originaria di Cina   e Himalaya, ma è anche il nome di una donna:Hortense Lapeaute , moglie dell’astronomo Jerome La Lande, grande amico di Philibert de Commerson, il naturalista che in una spedizione le incontro’ e le porto’ in Europa.

READ MORE

La rosa regina fra i wedding flowers.

rosa Westminster Abbey

I fiori per il matrimonio

La rosa è la regina assoluta!

Le richieste delle spose, ma ancor di piu’ delle mamme e delle suocere , ruotano intorno a quei cinque , sei fiori  per il matrimonio che si vedono sempre negli allestimenti:

rose, ortensie, peonie, calle, orchidee  e poco altro. Queste le richieste iniziali, ma noi  wedding planners e i fioristi, proponiamo tutta una serie di fiori che nemmeno immaginavi

esistessero.

READ MORE